sabato 17 marzo 2012

Un lavoro odioso.

Ciao a tutti,
stasera userò questo blog come valvola di sfogo (forse  direte che lo faccio sempre, vero?), ma stasera ne ho veramente bisogno. Da ieri sto facendo un lavoro odioso: utile, necessario, indispensabile forse, ma odioso. E sebbene io lo VOGLIA fare, e sebbene nessuno mi abbia obbligato con una pistola alla tempia, beh, questo non vuol dire che non sia un lavoro odioso.
Speravo che l'hard disk con quei video maledetti sarebbe ormai rimasto ben riposto in una scatola sul mobile della sala da pranzo, nascosto tra i vecchi cellulari ed i vecchi caricabatterie, ed invece no!
Ho provato tutto il giorno a cercare i video che mi servivano su you tube, perchè fanno male lo stesso, è vero, ma ormai sono talmente tante le volte in cui li ho visti che ne sono quasi anestetizzata. Ma non ci sono riuscita, non ce l'ho fatta, non ho trovato quello che mi serviva, ed ho dovuto cedere.
Così ho preso quella scatola, l'ho tirata giù, l'ho aperta, ho estratto l'hard disk perfettamente conservato e l'ho guardato ben bene ancora dentro la scatola....."a noi due" ho pensato.
L'ho aperto, collegato al pc.....poi ho tirato un gran sospiro ed ho avviato il programma della polizia.
Questa è la quinta volta che riscorro quelle immagini per intero. Ho mandato un messaggio ad un'amica e l'ho pregata di smessaggiarmi ogni tanto ricordandomi che ormai è tutto finito...e carinissima lei lo ha fatto.
E' tutto finito.

Tutto finito.....e la mia Belvetta come tutti gli altri 46 bambini ne sono usciti miracolosamente vivi.....ammaccati, furiosi, tristi, depressi, agitati, ma VIVI e non è poco per niente.
Ho scorso quelle immagini accettando e ringraziando il dolore che dopo 4 volte in cui li avevo guardati senza neanche far uscire una lacrima, questa volta mi saliva su. L'ho vissuto quasi come un regalo, perchè questa è una reazione più sana e vera. Più normale, oserei dire.
Ho cercato quello che mi serviva per buttar giù altri documenti, ho messo in pausa, sono andata avanti veloce, piano....stop, play, pause....play, stop......play.....pause....stop......
Centoventi ore, che stavolta per fortuna non ho riguardato per intero .......settemiladuecentominuti  ...... quattrocentoquarantaduemila secondi di dolore e violenza assolutamente gratuita a danno di 46 innocenti.
E per assurdo si stringono i pugni davanti alle botte, ma quando poi continui a cliccare l'avanzamento veloce e quei bimbi restano lì seduti immobili, e tu clicchi, e rimangono immobili, e clicchi ancora, ma loro restano seduti sulla solita mattonella....senza un gioco, un pennarello, un peluche.....guardi il counter laterale al video e scopri che sono passate decine di minuti di immobilità forzata......bimbi di due o tre anni tragicamente IMMOBILI per decine di minuti, ore a volte.....beh è lì che NON sai più che sentimento provare......
Vorresti entrare nel video, fargli fare un giro tondo, cantargli una canzone, raccontargli una favola.....portarli in giardino.....ed invece non puoi.... ed ecco che torna il senso di impotenza......

......BIP BIP.....
"ila, ricorda che è tutto finito"
....Grazie Vale.....
Non sono impotente in realtà, sto facendo questo video perchè noi mamme/babbi, NON siamo impotenti ANZI.......ci sono cose che possiamo e DOBBIAMO fare....dobbiamo parlarne, spiegare, gridare se serve.
Dobbiamo chiedere giustizia, ed aiutare attivamente, chi ci aiuta ad averla. Guardare i video è indispensabile per capire cosa realmente è successo e per poterlo denunciare. Come possiamo pretendere che un poliziotto o un avvocato riconosca nostro figlio tra altri 46 tutti più o meno uguali? Chi se non una mamma, può riconoscere suo figlio tra altri 20, anche se ha il grembiulino del solito colore? Solo noi mamme possiamo notare le piccole differenze nei comportamenti, e solo l'attenzione di una mamma può notare un particolare importante che magari alla polizia era sfuggito.
Non lascerò niente di intentato, MAI

.....finchè avrò fiato nei polmoni e sangue stanco nelle vene.....e Ringrazio il Cielo di avermi mandato in aiuto Angeli Senza Ali senza i quali non sarei arrivata dove sono adesso.
.....BIP BIP.....
"ila,va tutto bene.....fai 'sta cosa alla svelta e chiudi quel pc....è tutto finito".
...Grazie Vale...
Si, sono passati quasi 28 mesi, la mia Belvetta dorme sereno al piano di sopra (anche se con un pò di febbre), ed io prendo queste lacrime calde sulla faccia come un regalo che finalmente concedo a me stessa.
Tanti provano a dirmi che non arriveremo da nessuna parte, che non otterremo giustizia, che il gioco non ne vale la candela, ...... mi dicono che altri ed altri bambini soffriranno e che La Via dei Colori non ci potrà fare niente. Hanno provato a dirmi che gli uomini sono tutti bastardi, che gli amici prima o poi ti tradiscono, che le cose belle finiscono e che quelle brutte si dimenticano con facilità.....
Vi svelo un mezzo segreto:
A me non mi frega proprio un bel niente
di quello che mi stanno dicendo.
Io voglio credere che insieme troveremo un modo per far si che il nostro dolore non resti inutile, voglio credere che ci sarà giustizia e che chi ha provato a distruggere le nostre vite, avrà dalla giustizia quello che si merita; voglio credere che questo che ovviamente NON E' un gioco, valga senza dubbio la candela.

Voglio credere che esistano persone speciali, MOLTO speciali, per le quali fare grandi sacrifici non pesa così tanto, voglio credere che se un amico ti tradisce, non è mai stato un amico, ma che capitano anche quelli che non ti tradiscono mai; voglio credere che esistano cose belle che invece non finiscono (o almeno durano molto molto a lungo) e che dimenticare non è possibile perchè il dolore serve a renderti migliore.
Non mi pento di aver tirato giù quella scatola per un'ottima ragione (e non sono arrabbiata con chi mi ha chiesto di farlo, anzi...grazie);
E sapete? Strano ma vero sono felice, perchè stasera finirò questo lavoro odioso, piangerò un pò, e poi con serenità rimetterò quella scatola sopra il mobile, salirò le scale, ed andrò a baciare la mia Belvetta.....
Queste sono piccole GRANDI vittorie!
.....BIP BIP.....
"ila è tutto finito, ricordi? .... buonanotte"
"Si, è tutto finito...grazie Vale!"
Si, quell'incubo è finito, adesso restano da curare le ferite e da evitare ad altri lo stesso dolore...ma oramai, grazie al Cielo, siamo milioni di passi oltre.....

Un grazie speciale ad i miei angeli senza ali che oramai lo sanno che li adoro; grazie agli amici che non ci lasciano soli mai, grazie a chi ci ascolta e sopporta, grazie a chi insieme a noi continua a NON MOLLARE MAI..... e buonanotte e sogni d'oro a tutti voi che ci siete vicini.
Bon Nuit....

17 commenti:

  1. non ci sono parole, posso solo stringerti in un abbraccio virtuale, lo posso immaginare come mamma come ci si può senire, continua così e non sentire chi ti consiglia di lasciar perdere,lo devi fare x te, la belvetta e il futuro sereno di tanti bambini.notte.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è un motto che a volte prendo in prestito da alcuni "compagni di viaggio e sventura"....recita "GUAI A CHI MOLLA"...... E noi non molleremo....MAI.

      Elimina
  2. Ila... è passato. Non otterete niente? forse, ma l'aver lottato è il dono più grande che fate a voi stesse e ai vostri figli.
    Perchè il passato tale deve restare. ti abbraccio forte forte.♥

    RispondiElimina
  3. Ila... con le lacrime sul volto voglio solo mandarti un forte abbraccio. <3

    RispondiElimina
  4. Grazie a tutte! A volte sembra di lottare contro i mulini a vento, ma dentro, in fondo, capisci che questa è l'unica cosa da fare e la più giusta! E farla sostenuta dal vostro affetto è molto meno difficile! Non riuscirei a far meno di così, perché additare una "giustizia ingiusta" o un "destino e mondo crudele" senza poi far niente affinché qualcosa cambi, forse è più facile ma assolutamente inutile! Io faró tutto quello che mi è possibile fare, e se alla fine non otterremo niente, potremmo dire che almeno ci abbiamo provato! Grazie ancora!

    RispondiElimina
  5. mamma di Sasha19 marzo 2012 14:25

    Un'abbraccio forte anche da me e NON MOLLATE!!!

    RispondiElimina
  6. Gent.ma Ilaria, oggi girando in rete ho trovato il tuo sito e leggendo quello che hai scritto ho sentito il bisogno di scriverti e dirti di non mollare. Vedrai che la Polizia vi sarà di aiuto e coloro che hanno commesso verranno puniti. Con una mamma come te, vedrai che il tuo bimbo dimenticherà tutto. Ti abbraccio forte e hai tutta la mia ammirazione.
    Senti sai che anch'io ho un blog in cui parlo di un po' di tutto ma essendo all'inizio non é bello come il tuo.

    RispondiElimina
  7. @bolledisapone: Grazie mille, il tuo sostegno mi fa molto piacere. Stai pur certa che come dico sempre, finchè avrò sangue nelle vene e fiato nei polmoni IO NON MOLLO. La Polizia ha fatto del suo meglio ma adesso non può fare più niente almeno per il nostro caso. Adesso tocca a noi ed alla Giustizia Italiana. Spero che mio figlio non dimentichi cosa è successo perchè questo sarebbe grave e vorrebbe dire che gli anni di terapia non sono serviti, ma spero che capisca quanto prima che questa terribile esperienza fa parte del suo passato e non del suo presente o futuro. Ho visto il tuo blog molto giovane e sono sicura che col tempo riuscirai a riempirlo di tante cose interessanti. Se ti va intanto di aiutare la nostra associazione a farsi conoscere anche dal tuo blog, puoi leggere qui: http://associazionelaviadeicolori.jimdo.com/parlano-di-noi/
    Un caro saluto. Ilaria

    RispondiElimina
  8. Cara Ilaria, volevo informarti che ho pubblicato sul mio blog l'associazione di cui fai parte.
    Ti abbraccio. Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, é veramente importante per tutti noi.

      Elimina
  9. Non ho parole per quanto é successo.

    Vi auguro che tutto vada come deve.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite. lo spero tanto anch'io!

      Elimina
  10. Sei la solita: il nostro rapporto ormai è fatto di lacrime! Io ti sostengo, come ogni mamma, e tinringrazio con tutto il cuore perchè anche grazie al tuo sacrificio di stasera tutti i nostri figli sono piú sicuri. Guai a chi molla! Sempre. Sempre dalla parte dei bambini, sempre insieme. Io non tradisco nessuno, anche se siamo solo amiche virtuali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu mi sostieni Loredana ma non come ogni mamma! Tu mi sostieni da vicino anche se sei lontana, tu mi sostieni e mi aiuti a combattere restando al mio fianco, spronandomi e scuotendomi quando sto per crollare! Tu parli de La Via DEi Colori, mi aiuti a condividere e far sapere in giro quel che é successo....è questo non lo fa "ogni mamma"... Questo lo fai tu, e tante altre persone per nostra fortuna, ma non "ogni mamma" come invece dovrebbe essere! Grazie quindi per essere come sei!

      Elimina
  11. Mi gira la testa ad aver letto questo post. Non riesco a commentare niente di sensato, a parte ringraziarti e mandarti un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il commento non é importante...ma é importante il tuo sostegno, il fatto che tu sia qui a leggere, a cercare di capire e di non dimenticare! Grazie perché a volte arrivare in fondo é così faticoso che non ti so neanche dire, ma col vostro aiuto, si fa tutto un po' più facile!

      Elimina